Le difficoltà psicologiche delle malate di tumore al seno

By on dicembre 20, 2013

La diagnosi di un tumore al seno è uno degli eventi che rivoluziona la vita di ogni donna. In Italia sono molte le donne affette da tale patologia e, proprio a causa di questa massiccia percentuale, sono state intraprese attività volte a sostenere ed aiutare fisicamente e psicologicamente le donne colpite dalla neoplasia.

tumore-seno
Il cammino che ogni donna intraprende, nel momento in cui le viene diagnosticato un carcinoma alla mammella, comporta ansia, stress, depressione, rabbia, angoscia e sconforto. Tutto ciò determina un forte condizionamento non solo sullo stato psicologico, provocando stress rabbia e le altre difficoltà psicologiche poc’anzi elencate, ma influenza il soggetto malato anche dal punto di vista fisico, conducendo ogni paziente a far ruotare la propria vita intorno alla malattia.
La diagnosi, l’intervento e la terapia sono i momenti di un iter che destabilizza e trasforma l’equilibrio di una donna malata, la quale si troverà a fare i conti con uno degli eventi più drammatici: l’asportazione della mammella.
E’ opportuno precisare che tale intervento dipende dallo stato di avanzamento della patologia tumorale: tale intervento ha effetti devastanti sulla psicologia di una donna, poiché l’asportazione comporta la rimozione del seno, parte del corpo che custodisce il segreto della femminilità.
Colei che si trova privata della sua femminilità, avverte un senso di diversità nei confronti delle altre donne e quindi una difficoltà ad adattarsi, ad accettarsi, a prendere atto della situazione attuale e superarla.
Ulteriori difficoltà psicologiche scaturiscono dalla chemioterapia, il trattamento terapeutico usato per curare il cancro, che ha un effetto molto invasivo. Comporta infatti la perdita dei capelli, difficoltà nei gesti quotidiani anche più semplici, un senso di stanchezza, disturbi all’apparato digerente, reazioni cutanee e soprattutto alterazioni nervose.
Questi effetti collaterali acuiscono il senso di diversità e la difficoltà ad adattarsi, oltre ad incidere drasticamente sul piano psicologico delle pazienti, perseguitate dalla paura di morire e di non piacere.
Le difficoltà psicologiche, a cui vanno incontro le donne affette dalla patologia tumorale, possono variare di soggetto in soggetto e possono raggiungere gradi d’intensità diversi.

[sws_facebook_share]
[author]
[sws_related_post]

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)