Naturopatia

By on febbraio 11, 2013

Il termine “naturopatia” da un po’ di tempo è entrato a far parte del linguaggio comune: sta a indicare una medicina non ufficiale, guardata con scetticismo dalla scienza e dalla medicina tradizionale, che tuttavia vanta sempre più seguaci e assicura un approccio naturale alla malattia, che viene curata in quanto sintomo di un malessere più generale che investe l’intero organismo.

naturopatia

[sws_related_postleft showpost=”3″] [/sws_related_postleft] Per il naturopata, infatti, il corpo umano è un tutto indissolubile e diverso da persona a persona: la malattia va dunque curata in quanto manifestazione dell’unicità dell’individuo, nonché perdita dell’equilibrio sia fisico che psico-emozionale. Queste due sfere, infatti, sono legate l’una all’altra e posseggono un’energia vitale – detta anche “intelligenza biologica” – che varia da persona a persone e che nel corso dell’esistenza può alterarsi o esaurirsi; il corpo può guarirsi da solo grazie a questa energia che la naturopatia stimola e incanala nella giusta direzione. [sws_related_postright showpost=”2″] [/sws_related_postright] Le leggi seguite dal naturopata sono le leggi della natura, quelle biologiche, che prevedono il rispetto dei ritmi vitali, un’alimentazione equilibrata, la disintossicazione e depurazione dell’organismo, l’armonia con la natura e una spiccata propensione all’autoanalisi, perché il corpo da solo può divenire consapevole del suo malessere e azionarsi per sconfiggerlo. Più che una medicina, dunque, si tratta di un vero e proprio stile di vita che mira al benessere dell’individuo nel pieno rispetto del suo corpo. [author] [sws_related_post]

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)