Meditazione contro depressione e ansia

By on gennaio 23, 2014

La meditazione si rivela utile e particolarmente efficace per aiutare a combattere e a sconfiggere disturbi, come l’ansia e la depressione, che condizionano la nostra quotidianità, rendendo la vita molto più difficile. Ad affermare e confermare ciò sono svariati studi scientifici fatti in merito, che documentano quanto sia benefica attuare la pratica meditativa in situazioni delicate, specialmente quando si vive con uno stato d’animo ansioso e/o depresso.
A tutti è capitato almeno una volta nella vita di sentirsi un pò giù, o tristi, magari per qualche evento particolare che ha colpito la nostra esistenza, o particolarmente demotivati e stanchi per colpa dei ritmi frenetici che si conducono tutti i giorni. Ci si distrae facilmente, l’ansia, lo stress e l’irrequietezza prendono il sopravvento, e tutto diventa ingestibile.

meditazione

Chi è colpito da uno stato ansioso e/o depresso, di solito incorre in sintomi che hanno una costante nel tempo; si vivono emozioni, sentimenti e pensieri negativi che fanno avvertire un senso di insoddisfazione perenne, denominato spesso come “mal di vivere”.
Sono numerose le persone che soffrono di ansia e/o depressione; questo lo dimostra l’eccessiva vendita di ansiolitici e antidepressivi che avviene ogni giorno. Certamente si tratta di farmaci utili e necessari per il controllo e la gestione dei sintomi dell’ansia e della depressione, ma nell’insieme recano anche vari effetti indesiderati, come: in primis la dipendenza e poi la sonnolenza.

Senza dubbio la strada da percorrere per contrastare l’ansia e la depressione è certamente lunga e difficile; nel proseguire verso il cammino della guarigione, oltre ai farmaci, ci possono essere anche altre alternative, ad esempio la meditazione. I molteplici effetti benefici che apporta la meditazione, sono ormai noti da tanto tempo, ma in realta cosa significa praticare la meditazione?

La meditazione è una pratica con origini antichissime, che affonda le sue radici in varie dottrine religiose. Principale ed unico obiettivo della pratica meditativa è quello di liberare e svuotare la mente da ogni tipo di pensiero, per cercare di raggiungere uno stato di profondo rilassamento, un equilibrio interiore e sentirsi in armonia con il “tutto”.
L’approccio meditativo che si espica attraverso la pratica di alcuni esercizi (tecniche di visualizzazione, concentrazione sul proprio respiro, recitazione dei mantra, esecuzione di movimenti corporei) permette di curare le proprie ferite emotive, i propri disagi più profondi, per ritornare a vivere e vibrare di una nuova linfa vitale.

Chi medita quotidianamente, riesce a percepire che corpo, mente e anima sono un tutt’uno. Le esercitazioni meditative dovrebbero essere regolari e costanti nel tempo, bastano anche pochi minuti al giorno; solo così si possono ottenere benefici duraturi.
La meditazione dunque, nonostante abbia mostrato significativi miglioramenti per disturbi di ansia e depressione, oltre ad essere presa in considerazione da coloro che soffrono di tali disagi, può essere altrettanto considerata da tutti coloro che ne vogliono beneficiare.

[sws_facebook_share]
[author]
[sws_related_post]

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Redazione

Author: Redazione

Info su redazione