Male alla milza

By on febbraio 14, 2013

[sws_facebook_like href=”https%3A//www.facebook.com/pages/Almedico/341459779306731%3Fref%3Dhl” showfaces=”false” width=”200″ height=”21″ action=”like” layout=”standard” colorscheme=”light” font=”arial”] [/sws_facebook_like] Ognuno di noi improvvisandosi “corridore” ha avuto modo di provare e conoscere bene cos’è il male alla milza, il classico dolore che appare sul fianco sinistro dello stomaco.
Un dolore senza dubbio fastidioso che alle volte non consente di svolgere l’attività fisica. L’organo che per così dire sta facendo i capricci, è la milza. Si tratta di una problematica non particolarmente pericolosa giacché può essere facilmente rimossa ma che comunque è bene non sottovalutare.

male alla milza

È doveroso sottolineare, infatti, che quando questo fastidio viene avvertito da soggetti che godono di una certa forma atletica, allora deve scattare un campanello di allarme e quindi è opportuno recarsi quanto prima dal proprio medico di fiducia per valutare attentamente la situazione.
Cerchiamo dunque di capire quali sono le cause che per l’appunto fanno nascere tutto ciò. Però, prima di addentrarci in questo discorso, chiariamo alcuni concetti che consentono di capire meglio il perché di questi fastidi.

Cos’è la Milza

La milza è un organo non fondamentale per la sopravvivenza. Si trova tra lo stomaco ed il diaframma e per essere ancora più precisi, parte di essa risulta essere letteralmente collegata a quest’ultimo tant’è che durante la respirazione i due organi fanno un movimento sincronizzato grazie al quale vengono evitati deleteri contatti.

A cosa serve la Milza

Le principali funzioni della milza sono:

  • Funzione emopoietica: produce globuli rossi durante la vita fetale, questa funzione non viene più compiuta dopo la nascita
  • Funzione eritrocateretica: elimina dal circolo sanguigno i malati o vecchi globuli rossi 
  • Funzione linfopoietica: produce linfociti
  • Fa da “riserva” di globuli rossi: quando in seguito ad un particolare sforzo fisico si necessità di una maggiore richiesta di globuli rossi relativa ad maggiore consumo di ossigeno.

 

Da cosa è causato il dolore alla Milza

La milza in caso di richiesta di ulteriore ossigeno ha il compito di fornire nuovi globuli rossi.
Quindi essendo come una spugna si “spreme” mettendo in circolo sangue maggiormente ossigenato casusando così il classico dolore frequente in caso di corsa

Le cause più gravi e di natura patologica sono:

  • Anemia. In questa situazione, il dolore è dato dal fatto che la milza deve lavorare con più solerzia, in quanto i globuli rossi ha minor vita rispetto ai soggetti sani.
  • Epatite. Difficoltà del sangue nel fuoriuscire dalla milza.
  • Cirrosi. Stessa situazione dell’Epatite.
  • Mononucleosi. Tra i sintomi ci sono febbricola, tosse e ingrossamento della stessa milza.
  • Endocarditi. Infiammazione delle membrane delle valvole cardiache.
  • Toxoplasmosi. A differenza della Mononucleosi presenta una febbre più alta.
  • Tumore.

 

Consigli

Per eliminare il dolore a patto che esso non sia causato da patologie, vanno tenuti presente dei semplici consigli.
Per prima cosa è opportuno alleggerire il carico dello sforzo fisico magari camminando per qualche minuto cercando di respirare regolarmente senza affanno. Per prevenire questi dolori, prima di incominciare l’attività fisica occorre effettuare un buon riscaldamento e quindi proporre all’organismo uno sforzo in linea con quello che è il suo stato di forma senza tentare di strappare. Chiaramente la forma fisica va acquisita per gradi, con attività, la cui intensità va aumentata gradualmente nel tempo. [author] [sws_related_post]

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Male alla milza, 10.0 out of 10 based on 1 rating
Redazione

Author: Redazione

Info su redazione