In Europa sono in aumento le allergie alimentari

By on giugno 29, 2013

Negli ultimi anni le allergie hanno moltiplicato la loro diffusione in tutta l’Europa, soprattutto per quanto riguarda le reazioni allergiche legate all’alimentazione, infatti dal 2003 i casi sono aumentati di sette volte e, perciò, è bene prevenire qualsiasi tipo di disturbo.

allergie alimentazione

[sws_related_postleft showpost=”3″] [/sws_related_postleft]

Proprio perché gli europei che si rivolgono ai propri medici a causa di reazioni allergiche alimentari sono in costante aumento, sono arrivate le linee guida da seguire per riuscire ad affrontare le allergie alimentari di ogni tipo. Questi consigli sono indirizzati sia ai pazienti che ai medici, ma anche per i docenti e per coloro che producono gli alimenti; inoltre, l’informazione sarà particolarmente utile per i ristoratori, dal momento che, per essi, si pensa anche ad un corso che li possa mettere in condizione di combattere una crisi allergica. L’idea ha preso piede dalla Eaaci, “European academy of allergy and clinical immunology”, a Milano nell’ambito di un congresso organizzato dalla Società europea in collaborazione con la “World allergy organization”, in cui sono stati esposti dei suggerimenti per tutti coloro che soffrono di allergie, ma anche per chi dovrà essere in in grado di intervenire.

[sws_related_postright showpost=”2″] [/sws_related_postright]

Le linee guida risultanti dagli studi parlano dei trattamenti, dei modi in cui prevenire le allergie e dello stile di vita da seguire; il fine ultimo è quello di creare un programma che accomuni e metta in contatto coloro che devono effettuare la prevenzione e coloro che invece devono seguire uno stile di vita che prevenga le allergie di questo genere. Uno sguardo più approfondito è stato fatto sulle donne in gravidanza, al fine di prevenire le allergie alimentari nei piccoli che nasceranno e gli esperti concordano su alcuni punti fondamentali; Maria Antonella Muraro, esperta nel campo delle allergie alimentari all’Università di Padova, ha spiegato che nonostante il latte materno sia un alimento adatto a prevenire queste allergie, non è tuttavia indispensabile evitare di ingerire determinati cibi durante la gravidanza e l’allattamento. Nel caso in cui le mamme non possano allattare, è consigliabile utilizzare del latte artificiale che abbia degli effetti ipo-allergenici, specialmente durante i primi quattro mesi di vita del bambino. Per quanto riguarda le mamme in gravidanza, esse non hanno bisogno di evitare alcuni alimenti particolari, perché non aumenterebbero il rischio di allergie e, pertanto, possono condurre una dieta normale.

[sws_facebook_share]
[author]
[sws_related_post]

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)