Estate sicura 2013: attenzione al caldo

By on luglio 7, 2013

L’estate è una delle stagioni più belle: giornate calde spesso e volentieri sono sinonimo di giornate trascorse al mare senza pensieri, soltanto all’insegna del divertimento e della spensieratezza. Ma come si possono vivere queste giornate senza particolari pericoli riguardanti la salute?

caldo
Purtroppo l’estate non ha soltanto dei lati positivi: ogni anno infatti si viene a conoscenza di decessi dovuti alle grandi temperature, e le vittime di questa sorte spesso e volentieri sono le persone appartenenti alle fasce protette, ovvero gli anziani sopra il sessantacinquesimo anno d’età ed i bambini, ma non è raro che i malori e le morti dovute al grande caldo colpiscano anche le persone escluse da queste due fasce.
Per evitare che quindi il numero di vittime possa salire, il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha attivato una sorta di servizio in grado di aiutare i cittadini a prevenire i malori derivanti dal grande caldo, sistema che dovrebbe essere quindi in grado di evitare conseguenze poco piacevoli: ma come funziona e dove bisogna recarsi per avere tutte le notizie necessarie per poter passare un’estate tranquilla?
Il sito del Ministero della Salute, sulla sua homepage, ha dedicato una sezione riguardante il grande caldo, così come viene ormai definito: questo sistema è composto da una semplice cartina dell’Italia nella quale sono messe in evidenza tutte le maggiori città, tutte accompagnate da un simbolo col sole colorato, ed ad ogni colorazione corrisponde un livello d’allerta diverso. La colorazione del sole verde rappresenta un livello d’allerta pari a zero, e quindi non ci sono pericoli per la salute, la colorazione gialla invece rappresenta un livello d’allerta di primo livello, e questo potrebbe precedere l’ondata di calore, mentre il sole arancione è il secondo livello d’allerta, e pertanto le due fasce protette sono a rischio quando nella propria città c’è il sole con questa colorazione, in quanto le temperature saranno elevate: il sole rosso fuoco invece rappresenta il livello d’allerta massimo, ed in questo caso chiunque può essere a rischio, ed inoltre il grande caldo durerà per ben tre giorni consecutivi.
Oltre alla mappa con tutte le indicazioni e condizioni climatiche, sul sito del Ministero è possibile scaricare una serie di opuscoli nei quali verrà spiegato come comportarsi in caso di malore e come evitare che questo possa colpire le persone: il servizio, che vedrà coinvolte tutte le città italiane, sarà attivo dal primo giugno e terminerà il quindici di settembre, e pertanto i mesi più caldi, ovvero quelli di luglio ed agosto sono coperti da questo semplice ed allo stesso tempo utile servizio.
Grazie la mappatura ed ai vari opuscoli scaricabili, sarà possibile evitare brutte situazioni, a patto che si seguano i consigli e che si presti attenzione a quanto riportato dallo schemino.

[sws_facebook_share]
[author]
[sws_related_post]

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)