Cosa fare per il mal di schiena

By on marzo 6, 2013

Il mal di schiena è legato a diversi fattori appartenenti alla sfera fisica, psicologica e sociale. Tale patologia affligge soprattutto colore che spesso compiono pesanti sforzi fisici, ma è anche dovuta a una scorretta postura.

I sintomi più comuni si manifestano con la comparsa di dolore, acuto o cronico, che spesso interessa la parte lombare della schiena.
Per chi ne soffre quindi è bene sapere che occorre praticare una corretta attività fisica o in casi estremi rivolgersi al medico.

mal-di-schiena
[sws_related_postleft showpost=”3″] [/sws_related_postleft] L’ esercizio fisico rafforza i muscoli, particolarmente interessati sono quelli della colonna vertebrale, rendendoli più resistenti e di conseguenza anche i vostri movimenti risulteranno essere meno faticosi.
La colonna vertebrale, potrebbe irritarsi nel momento in cui si compiono movimenti bruschi e inadatti, a cui il nostro corpo non è abituato; in questi casi, ad esempio, è bene non interrompere l’azione, ma continuare a muoversi così da facilitare i meccanismi di recupero.
Spesso, infatti, si pensa che a causa del forte dolore si debba interrompere qualsiasi attività, evitando perciò specifiche posizioni; ma se il dolore non è eccessivo, è consigliato continuare a svolgere le normali attività magari con pause più frequenti ed evitando esercizi che potrebbero accentuare il disagio.
Adatti a questo tipo di patologia sono gli esercizi indirizzati al rilassamento della massa muscolare o altrettanto efficace è stato considerato il rimedio naturale, tutto orientale, dello yoga, un toccasana, così come è stato definito, per il mal di schiena; praticarlo infatti, aiuta a combattere anche lo stress.
Lo sport dunque aiuta a prevenire gli acciacchi, esercitando i muscoli posturali che sono appunto i primi responsabili della maggior parte dei dolori. Inoltre mantenere un peso adeguato rispetto all’altezza contribuirà sicuramente a diminuire la tensione sulla schiena.Occorre però che l’ attività fisica venga effettuata regolarmente, con qualche fastidio iniziale, ma i benefici arriveranno presto; è preferibile perciò praticare qualcosa che vi piaccia e che non vi crei troppe difficoltà, anche motorie.
Ma se il dolore persiste, non bisogna sottovalutarlo ed è bene consultare il proprio medico, perché potrebbe trattarsi di un problema più grave, che il solo allenamento fisico non può risolvere.
Ci sono, però, “brutte notizie” per i fumatori; è stato dimostrato, negli ultimi anni, che il fumo, oltre a nuocere gravemente alla salute dei polmoni, danneggia la schiena contribuendo alla comparsa dei dolori, probabilmente perché riduce l’ ossigenazione dei tessuti della colonna.
[sws_related_postright showpost=”2″] [/sws_related_postright] In alcuni casi eliminare i “fattori di rischio”, alla base di questa patologia, sempre più comune, come l’ obesità, una scorretta postura, il fumo, aiuterebbe a risolvere il problema dal principio.
Un consiglio in particolare, pratico e utile, che facilita i piccoli gesti quotidiani, è quello di imparare a flettere le ginocchia quando si vuole sollevare un peso, mantenendo, durante l’intero movimento,il busto in posizione eretta; basterebbe inoltre evitare di restare per lungo tempo in una stessa posizione, e per assumere una corretta postura stando seduti si raccomanda di inclinare il busto leggermente in avanti, in corrispondenza delle anche, mantenendo i gomiti poggiati sul piano di lavoro.

Dunque se nel caso incominciaste ad avvertire dolori alla schiena non occorre subito allarmarsi o ricorrere, ai primi accenni, a farmaci o trattamenti invasivi per il vostro corpo; basta solo tenere a riposo la zona interessata per qualche tempo e approfittare “dell’ occasione” per tenersi in forma in modo che i nostri muscoli riacquistino il loro tono.

[sws_facebook_share]
[author]
[sws_related_post]

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Redazione

Author: Redazione

Info su redazione